Loading

Auguri

Casamassima,

Ti auguro di svegliarti con le strade senza buche.

Ti auguro di ammirare con noi l’albero di cui saprai prenderti cura.

Ti auguro di trovare il modo affinché le tue strade non siano più ricettacolo di immondizia.

Ti auguro di trovare tanti cittadini rispettosi dell’ambiente e che sappiano e vogliano amare i tuoi respiri.

Ti auguro che quelli buoni per tutte le stagioni e che fanno dell’adulazione ragione di vita qualsiasi sia lo schieramento politico governante si addormentino nell’oblio.

Ti auguro che l’indignazione sia ancora un valore supremo.

Ti auguro che si parta dagli ultimi.

Ti auguro di ritrovare la forza di circondarti di amministratori che mettano al primo posto la tua comunità e non il loro ego smisurato e fasullo.

Ti auguro prosperità e amore.

Ti auguro che la solidarietà sia vincente.

Ti auguro che l’accoglienza sia caratteristica fondamentale.

Ti auguro una stampa libera.

Ti auguro intelligenza e servizio.

Ti auguro che di azzurro ci sia solo il cielo sopra la tua testa.

Ti auguro un centro commerciale chiuso la domenica.

Ti auguro il rapporto sincero e schietto e leale.

Ti auguro l’armonia.

Ti auguro un’acqua limpida e cristallina.

Ti auguro scuole sempre aperte.

Ti auguro giardini e parchi e prati.

Ti auguro che sciolta la coltre di indifferenza si torni a parlare.

Ti auguro la solidarietà.

Ti auguro che le persiane non servano più per nascondere.

Ti auguro di mostrare il tuo volto antico e sacro.

Ti auguro di non dover piangere più i trovati morti.

Ti auguro che l’interesse collettivo prevalga su quello personale.

Ti auguro uffici che sappiano essere al servizio dei cittadini e non contro.

Ti auguro che le prese in giro non siano dominanti.

Ti auguro che i boy scout non scendano più in politica.

Ti auguro che i puzzolenti siano circondati dal profumo di dignità.

Ti auguro non ci sia più la coda per ritirare il pacco del cibo.

Ti auguro che i partiti sappiano dialogare.

Ti auguro che la ragione abbia il sopravvento.

Ti auguro civiltà.

Ti auguro che la terza settimana rappresenti solo la temporalità del mese e non l’inizio del digiuno.

Ti auguro bambine e bambini felici.

Ti auguro i giochi.

Ti auguro l’arte.

Ti auguro il perdono.

Ti auguro non più fondazioni.

Ti auguro rispetto.

Ti auguro lo sport libero.

Ti auguro servizi per i diversamente abili.

Ti auguro non più precarietà.

Ti auguro la programmazione.

Ti auguro un teatro.

Ti auguro attenzione per gli anziani.

Ti auguro di non sbagliare.

Ti auguro la cultura.

Ti auguro un santo senza i botti.

Ti auguro animali rispettati.

Ti auguro memoria.

Ti auguro la salute.

Ti auguro di non allagarti più.

Ti auguro di saper conservare l’acqua che dal cielo cade.

Ti auguro che non si tolga la vita più nessuno e che nessuno minacci di farlo per le condizioni di vita.

Ti auguro di ballare spensierata.

Ti auguro che l’amore non abbandoni mai la tua tavola.

Ti auguro la primavera.

Ti auguro l’estate.

Ti auguro che le auto non servano come case.

Ti auguro scuole colorate.

Ti auguro l’autunno bruno e quieto.

Ti auguro l’inverno con il cuore al caldo.

Ti auguro di progredire.

Ti auguro serenità.

Ti auguro ogni bene.

Buon Anno, Casamassima.

 

Commenti

commenti

Rispondi