Loading

Casamassima, gli scuolabus, i messi notificatori e il segreto di Pulcinella.

Tornerà nel prossimo consiglio di giovedì prossimo, la vicenda intorno all’affidamento ad una cooperativa del trasporto dei piccoli con gli scuolabus e sulla vicenda dei messi notificatori scelti e designati da una azienda attraverso un corso tenuto da dipendenti comunali.

Ricorderete che gli uffici comunali, avevano provveduto, causa pensionamento dei vecchi autisti di scuolabus che probabilmente era sfuggito dalle agende, affidato ad una cooperativa il servizio di trasporto. Di questa cooperativa, ad oggi, non si è in grado di sapere se abbia o meno i requisiti che la Legge prescrive e se tutte le procedure siano state totalmente rispettate. Rammentiamo che il sindaco, durante il Consiglio Comunale del 29 novembre si era impegnato a fornire, insieme al responsabile dell’ufficio, le prove dell’esistenza o meno dei requisiti della cooperativa che poi aveva individuato i soggetti che avrebbero svolto il servizio, anche se, sommessamente, qualcuno faceva notare che l’accertamento dell’idoneità avrebbe dovuto precedere l’affidamento e non, come è avvenuto, seguirlo. Considerato che il servizio da svolgere riveste la massima attenzione in quanto i genitori vorrebbero essere garantiti dal fatto che chi ha contatti quotidiani con i piccoli sia al di sopra di ogni ragionevole dubbio, ci auguriamo che le rispose ai quesiti legittimi questa volta vengano espressi.

Altro affidamento ha tenuto impegnato il paesello che quando si tratta di scovare l’intruso, non ha uguali. Ci riferiamo a quel corso che dipendenti comunali, dott.ssa Carmela Fatiguso, sig. Leonardo Coppola e sig.ra Antonella Mongelli, hanno tenuto a costo zero a personale individuato, scelto e anche pensiamo “nominato”, dalla Zero Distanze sas, finalizzato alla formazione e alla qualificazione del personale per l’espletamento dell’attività di notificazione sul territorio comunale degli atti tributari.

(Clicca qui per la Determina di Nomina dei messi notificatori n. 243 del 31/10/2018)

Oggi ci si chiede se la Zero Distanze sas, sia la stessa azienda incaricata di recapitare per il Comune di Casamassima avvisi di accertamento per un importo pari a quasi 16 mila euro.

Ma il corso tenuto dai dipendenti comunali a questi soggetti individuati dalla Zero Distanze, era aperto anche a soggetti esterni non direttamente segnalati da questa azienda? Come mai il Comune sceglie di affidare ad una società privata il compito di individuare soggetti idonei al lavoro di messi notificatori senza aprire ad una possibile attività lavorativa ai tanti giovani disoccupati del paesello?

 

 

Commenti

commenti

Rispondi