Loading

Casamassima: il campo polisportivo viene affidato ad un privato.

Il sindaco Giuseppe Nitti decide di affidare temporaneamente alla Società sportiva CROSSFIT 70010 di Berardino Stefano la gestione del campo polifunzionale di via Giovanni XXIII.

Considerato che l’intera area comprendente anche la struttura dell’ex carcere era interessata da un progetto definitivo di riqualificazione e rifunzionalizzazione che prevedeva la realizzazione di un Centro Sociale – Culturale – Sportivo denominato “Centro Evasioni” fruibile in modo precipuo da giovani in età scolare, la cui gestione si riteneva dovesse essere affidata, a mezzo concessione, a soggetto esterno attraverso l’attivazione di regolare procedura di gara, in attesa dell’attivazione della procedura di gara per l’affidamento dell’intera struttura, si è ritenuto opportuno rendere fruibile e funzionante l’impianto polifunzionale in parola in considerazione che il territorio è, ad oggi, carente di spazi e contenitori sportivi accessibili, che soddisfino le richieste dell’utenza sportiva, in particolar modo giovani e studenti.

L’amministrazione comunale, anche in virtù della richiesta del Berardino che lamentava danni causati dai ragazzi che giocando a palla su quel campo arrecavano alle vetrine della sua palestra posta di fronte a quel campetto, decideva di concedergli l’affidamento temporaneo.

La Crossfit 7010 srl avrà  l’obbligo di effettuare, a proprie spese, tutti gli interventi utili per la ripresa dell’attività sportiva osservando le seguenti prescrizioni:

  1. consolidamento della rete di recinzione;
  2. custodia e pulizia della struttura sportiva; deposito e custodia di tutte le attrezzature sportive nella Palestra CROSSFIT 70010;
  3. innalzamento del muro divisorio (adeguato ad evitare scavalcamenti da parte dei ragazzi) del campo sportivo con il resto della struttura ex Carcere con contestuale chiusura del passaggio ivi esistente;
  4. concessione di nr. 5 tessere annuali di ingresso gratuito presso la palestra CROSSFIT 70010 in favore di giovani individuati dal Servizio Sociale Comunale;
  5. promozione e potenziamento della pratica delle attività sportive, con l’introduzione di fasce orarie gratuite per l’utilizzo del campo sportivo polifunzionale, fruibili da cittadini che ne facciano richiesta sollevando l’Amministrazione Comunale da qualsivoglia responsabilità.

Sperando che si cerchi di dare ordine a quella miriade di strisce disegnate sul campo, che in caso di caduta garantiscono a prescindere lo “sbucciamento” delle ginocchia, i ragazzi aspettano fiduciosi di sapere quando la struttura sarà aperta grautitamente.

Clicca qui per la Delibera di Giunta n. 97 del 3 agosto 2018

Clicca qui per la Determina di esecuzione n. 289 del 3 agosto 2018

 

Commenti

commenti

Rispondi