Loading

Casamassima: nelle liste “scovati” madri e figli, fratelli e sorelle, fidanzati, cognati e gli immancabili cugini.

“Come è gentile per essere una parente: sembra un’estranea!”

(Totò)

 

Iniziata quasi per gioco, la “parentopoli” nelle 12 liste dei candidati consiglieri per le prossime amministrative del 10 giugno sembra diventato un gioco di società. Scopri il parente è divenuto l’hobby di molti concittadini che al paesello si sono dilettati, alcuni ingegnati, nello scoprire affinità di sangue e non solo che attraversano quasi tutte le liste a sostegno dei 5 candidati sindaco.

Non è stato affatto facile mettere insieme le decine di messaggi che mi sono stati indirizzati a proposito dei legami parentali ma siamo riusciti, con immani sforzi (scherziamo naturalmente), ad aggiornare le segnalazioni che oggi vi proponiamo. Salvo errori e/o omissioni di cui ci scusiamo in anticipo con i diretti interessati, guidati solo ed unicamente da spirito goliardico e senza voler offendere la sensibilità di nessuno, questo dovrebbe essere il riepilogo, speriamo definitivo della “parentopoli”.

Oltre i già noti marito, Francesco Bracale e moglie, Concetta Di Giovanni, presenti nella lista del Movimento 5 Stelle a sostegno di Caravella sindaco, un’altra coppia, ma questa volta composta da madre e figlio, è presente in questa lista. E’ il caso di Francesco Giuseppe Fiorino, il figlio, che si contenderà un posto da consigliere con la madre, Valeria Buccioli.

Nel caso poi diventasse sindaco il Caravella, l’assessore designato, Carmela Patrono sarebbe la sorella del candidato consigliere Giuseppe Patrono.

Oltre il caso conosciuto della madre, Lucrezia Sansolino candidata consigliere con il figlio Pietro Savino, nelle liste a sostegno di Mirizio sindaco, troviamo anche il caso di cugini e pro cugini del candidato sindaco che anelano un posto in consiglio comunale: Nicola Valenzano e Francesco Mirizio. Un candidato a sostegno di Mirizio, poi, potrebbe diventare il cognato futuro di un candidato che corre per la Spinelli sindaco. Anche una sorella, Maria Cinzia, si potrebbe guadagnare il posto da consigliera a scapito del fratello, Raffaele, che corre invece con Nitti sindaco. Anche lo zio, Reginella Vito detto Franco e la nipote Bellomo Tiziana Santina corrono nella stessa lista per un posto da consigliere.

Per la Spinelli sindaco, oltre i casi visti per le altre liste, una coppia si divide con lui che sostiene Nitti e lei che appoggia la Spinelli; anche i cugini Calisi si dividono con Francesco nelle lista del PD con Spinelli sindaco e Pierangelo in Rilanciamo Casamassima con Nitti sindaco. Anche la famiglia dell’ex assessore mai dimenticato Giuseppe Cristantielli si scompone all’interno delle varie liste.

Il cugino di Giuseppe, Leonardo Cristantielli, nella lista Noi Civicamente a sostegno di Nitti sindaco insieme ad un pro cugino, questa volta.

Per Nitti sindaco, il pro cugino Alessio Nitti, il professore, si candida insieme alla nipote Azzurra Acciani.

Ma lo scenario si arricchisce ogni giorno di più.

All’interno di una lista che sostiene Nitti, anche il caso di due fidanzati, Laura Busco ed Antonio De Gennaro che corrono insieme per la carica di consiglieri. Ma anche in questo schieramento non mancano madri e figli: Nunzia De Scala, la madre, presente con il figlio Lattanzi Giovanni nel sostenere Giuseppe Nitti. Se poi volessimo dire che la nuora fidanzata corre per ……. (che confusione, mamma mia!).

Anche Nicola Guerra e sua nipote Lucrezia Cavalieri si candidano in Noi Civicamente che  sostiene Nitti sindaco.

Neanche gli studi professionali del paesello sono stati risparmiati: lo studio legale degli amici e colleghi Lerede MaridaRinaldi Mimmo si divide con lei che sosterrà Nitti e lui Ronghi.

Rien ne va plus, les jeux sont faits.

Scopri se anche tu hai un “parente serpente”.

 

Non hai selezionato una galleria o quella scelta è stata eliminata.

 

Commenti

commenti

Leave a Reply