Loading

Casamassima: tra cimitero, mascherine e buoni alimentari passa anche questa settimana.

Tra dirette, annunci, inviti, proclami, mazzate e foto acchiappa like, la settimana amministrativa al paesello non fa registrare nulla di eclatante tranne alcuni provvedimenti importanti.

Cimitero

Vista l’ordinanza del Presidente della Regione Michele Emiliano, il sindaco Nitti revoca quanto deciso e riapre il cimitero a partire dal 30 Aprile 2020 sino al 17 Maggio 2020 incluso, in attesa delle successive indicazioni del legislatore nazionale e regionale.

Pannello di policarbonato trasparente

Con urgenza viene acquistato un pannello di policarbonato trasparente delle dimensioni 125X100, completo di foro passacarte, più un ulteriore pannello in bachelite nero per un importo complessivo pari a € 280,60.

Mascherine

Dopo l’acquisto di 200 mascherine del 26 marzo scorso (clicca qui per leggere), il comune acquista altre 1.790 mascherine cosi suddivise:

n. 1650 mascherine chirurgiche (costo unitario € 1,50);

n. 140 mascherine FFP2 (costo unitario € 12)

per una spesa complessiva pari a € 4.215.

Buoni alimentari una tantum_1

Visto che da una ulteriore ed attenta analisi delle istanze e successivo controllo degli elenchi, è stato riscontrato che n. 4 nominativi ammessi che, per mero errore materiale, sono stati inseriti anche nell’elenco dei non ammessi e che quindi vanno eliminati dall’elenco redatto precedentemente e che n. 3 nominativi le cui istanze valutate ed escluse dal beneficio, sempre per errore materiale, non sono stati inseriti nel corrispondente elenco redatto precedentemente, si procede con urgenza, alla pubblicazione del nuovo elenco degli esclusi che annulla e sostituisce l’allegato B (non ammessi) approvato con la determinazione n. 161/2020 del 20/04/2020.

Responsabile Servizio di Prevenzione e Protezione dei rischi professionali

Viene affidato il Servizio di Prevenzione e Protezione dei rischi professionali e relativi adempimenti in materia di sicurezza ed igiene sui posti di lavoro per l’anno 2020,

. 6.710,00 IVA compresa.

C.O.C. (Centro Operativo Comunale)

Entrano nel COC la Sig.ra Rosanna Selvaggi, presidente della locale Associazione di volontariato Comunione è Vita – Caritas e il Sig. Giovanni Gargano, presidente e legale rappresentante dell’Associazione di volontariato Parrocchia Santa Maria delle Grazie. Si attribuisce alla Sig.ra Rosanna Selvaggi, l’incarico di responsabile del banco solidale e della raccolta e distribuzione alimentare per il tempo necessario a fronteggiare l’emergenza epidemiologica per il quale è stato attivato il COC

Buoni alimentari una tantum_2

Ai nuclei familiari già assegnatari dei buoni spesa di cui al precedente Bando pubblicato in data 4/04/2020, giusta Delibera di G.C.nr.33 del 4/04/2020, verranno assegnati d’ufficio, senza ripresentazione istanza, ulteriori buoni spesa per un importo pari al 50% della somma precedentemente assegnata.

Ai fini dell’assegnazione dei buoni spesa, l’inserimento nell’elenco stilato dai Servizi Sociali sarà disposto su istanza di parte proposta da residenti nel Comune di Casamassima alla data dell’08/03/2020, che, in rappresentanza del nucleo familiare di appartenenza, dichiarino di non essere assegnatari, per il mese di Aprile 2020, qualsiasi reddito da lavoro dipendente o autonomo o qualsiasi forma di sostegno e/o contribuzione pubblica al reddito, anche di natura previdenziale, (come ad esempio cassa integrazione ordinaria e in deroga, stipendi, Naspi, pensioni, pensioni sociali, pensione di inabilità, reddito/pensione di cittadinanza, contributi connessi a progetti personalizzati di intervento, altre indennità speciali connesse all’emergenza coronavirus, ed altri redditi assimilati) di importo mensile superiore ad € 590 (cinquecentonovanta) per i nuclei familiari fino a 5 componenti.

Per i nuclei familiari con 6 componenti l’importo mensile da considerare è di € 600,00 (seicento). Per i nuclei familiari oltre i 6 componenti tale somma di € 600,00 (seicento) è incrementata di € 100,00 (cento) per ogni componente del nucleo familiare.

Il limite sarà ulteriormente elevato di € 300,00 nel caso in cui il nucleo familiare sostenga un canone di affitto, con contratto regolarmente registrato. Sono esclusi da tale incremento gli alloggi di edilizia popolare e i beneficiari del rimborso regionale canoni locativi. Devono altresì dichiarare, che il medesimo nucleo familiare possiede un patrimonio mobiliare (es. depositi bancari o postali, ecc.), nel mese di aprile, inferiore ad € 3.000,00 per il primo componente del nucleo familiare, incrementato di € 500,00 per ogni ulteriore componente fino ad un massimo di € 7.000,00.

La domanda dovrà essere inviata a: antonio.manzaro@comune.casamassima.ba.it oppure consegnata a mano presso la sede del C.O.C. – ingresso P./zza Bellomo n. 2. Per informazioni inerenti la presentazione delle istanze si potrà telefonare dalle ore 9,00 alle ore 12,00 ai seguenti numeri telefonici: 080/6530142- 080/6530144-080/6530176-080/673889.

Rispetto ai 157.607,17 euro destinati dal Dipartimento della Protezione Civile per l’emergenza alimentare, rimangono a disposizione, detratti i 44 mila euro già erogati e i 22 mila euro da destinare ai primi beneficiari, ancora € 91.607,17.

Non viene specificato il termine entro il quale le domande potranno essere presentate.

Commenti

commenti

Leave a Reply