Loading

Ed anche la “cassa armonica”, traslocò.

Qualcuno sostiene che il suo posto sia stato sempre lo stesso da oltre un secolo. Cosa sarà successo nell’anno domini 2018, perché tale usanza non fosse rispettata? Non sarà sfuggita certamente l’ubicazione della cassa armonica detto anche chiosco della musica, che insieme alle luminarie, serviranno da corredo per la festa in onore della Madonna del Carmine, che sabato prossimo riceverà, in segno di devozione affinché protegga il suo popolo, le chiavi della Città di Casamassima dal sindaco Giuseppe Nitti.

Invece che ornare ed arredare la piazza centrale del paesello nello spazio posto a sinistra del Monumento ai Caduti, quest’anno si è deciso di montarla a destra (vedi foto di copertina), coprendo anche quei pochi alberi che fanno mostra di se in piazza. Grande sbigottimento ed incredulità ha procurato questa decisone, per qualcuno assunta per “questioni di sicurezza”. Ci saremmo aspettati che qualcuno, dell’amministrazione comunale o dei rappresentanti le forze dell’ordine del paesello, ci avessero informato spiegandocene le ragioni, ma ad oggi, nessuna comunicazione in tal senso sembra essere pervenuta.

Ma guardando le foto ci accorgiamo che qualcosa non quadra.

La serie delle decorazioni assemblate sui pali di sostegno tutto intorno alla Piazza sembrano montate secondo un antico e previsto disegno che, pensiamo, in fase di montaggio, sia stato variato. Infatti proprio in prossimità del chiosco della musica un rombo di luci è stato troncato di netto (come facilmente riscontrabile dalla foto), per permettere appunto la sistemazione della cassa armonica.

Perché tagliare e mozzare quel rombo di luci se il progetto originario, variato per “questioni di sicurezza”, prevedeva per quest’anno la sistemazione della cassa armonica proprio lì? Non manca neanche quel palo dell’illuminazione pubblica proprio davanti alla musica.

Non siamo esperti di sicurezza né tantomeno di ordine pubblico, ma ci pare “discutibile”, come potete vedere dalla foto qui sopra, che una delle possibili vie di fuga in caso di necessità rappresentata da quella viuzza che dalla piazza conduce a vico Palmira sia stata ostacolata proprio dalla presenza del chiosco della musica.
Cosa che non si sarebbe verificata nel caso in cui si fosse continuato a sistemare la cassa armonica nella sua vecchia allocazione.

(In verde il chiosco della musica di quest’anno e in rosso il posto destinato per oltre un secolo e sino all’anno scorso.
In azzurro la strada che dalla piazza sbocca in via Palmira).

Lanciando interrogativi lasciamo le risposte a chi di competenza.

(Un insieme di Piazza Moro ed in primo piano, in verde, dove pressapoco il Sindaco incontra la Madonna per la consegna delle chiavi).

 

Commenti

commenti

Leave a Reply