Loading

Formalizzate ieri sera le nomine del direttivo della Pro Loco di Casamassima. Chiamarle elezioni mi sembra troppo.

All’indomani delle dimissioni di tre membri del direttivo Pro Loco di Casamassima, Gerardo Spinelli, Luisa Valenzano e Vito Tanzella si è provveduto a rinnovare le cariche sociali.

Alla presenza della Vice Presidente Domenica Acito, che ieri sera ha formalizzato anch’essa le proprie dimissioni e a quella dell’ormai ex Presidente Francesco Villari, si è proceduto ad eleggere (?) i nuovi membri. I candidati erano tre e sono rimasti tre. Da tempo si sapeva che gli unici disposti ad assumere la carica, Antonio Pastore, Lucia Creatura e Cosimo Morgese si sarebbero presentati come candidati unici e possibili.

Il direttivo quindi, da 5 passa a 3 per mancanza di candidature.

A questo punto ci chiediamo per quale motivo si sia scelto di procedere con le elezioni, che non hanno avuto nessuna valenza visto l’esito scontato, e non si sia scelto, meno ipocritamente, con la nomina diretta per mancanza di candidati.

Con un numero di iscritti Pro Loco pari a 60 e con solo una ventina di votanti che rappresentavano un numero imprecisato ma esorbitante di deleghe, più che a libere elezioni ci è sembrato di assistere ad una pantomima dove i votanti sceglievano e votavano sapendo a priori l’esito del voto sapendo già chi avrebbe vinto. Ed infatti su 3 candidati, vincevano a man bassa, indovinate chi?

I tre candidati: Antonio Pastore, Lucia Creatura e Cosimo Morgese.

Al loro interno, i tre del direttivo, dovranno scegliere il nuovo Presidente, che i più informati escludono possa essere Cosimo Morgese.
La lotta sarà a due fra la “nuova” Lucia Creatura e l’ormai “veterano” Antonio Pastore. Chi la spunterà?

Auguri, Pro Loco.

Commenti

commenti

Rispondi