Loading

Il 20 e 21 settembre si vota.

Con la presentazione delle liste la campagna elettorale per le regionali 2020 in Puglia si è aperta ufficialmente. E con la valanga di voti da raccattare a destra e a manca, gli incontri, le cene, le assemblee, le promesse e i posizionamenti diventano essenziali per far prevalere quello a discapito di questo.

Al paesello registriamo a questo proposito l’ingresso di Agostino Mirizio nel partito della Meloni che sostiene il candidato presidente Fitto.

Da indiscrezioni, però, sembra che qui a Casamassima, il candidato consigliere da sostenere non sia solo Ignazio Zullo, ma Tommaso Scatigna che più di altri sarebbe più idoneo “politicamente” nel sostenere i principi di Fratelli d’Italia.

E così scavando fra i sentito dire e i rumors inevitabili, le voci ci raccontano di un numero sempre maggiore di consiglieri comunali che sosterranno i candidati più disparati.

Quindi ai casamassimesi Columbo, Acciani, Portaccio e Guerra, a breve si aggiungeranno altri candidati che verranno tirati dal cilindro con un background decisamente più blasonato dei fantastici 4 autoctoni.

Per esempio, nella maggioranza di governo cittadino – civica solo nell’immaginazione dei referenti ma un po’ di sinistra e un po’ di destra circolano i “santini” e le raccomandazioni per i candidati di Forza Italia Giuseppe Carrieri e Bartolomeo Lofano. A questi si aggiunge anche l’appoggio nei confronti di Francesco Paolicelli del Partito Democratico.

PD che troviamo, anche fra i banchi della minoranza. Qui si sostiene Domenico De Santis seguito a ruota da Giovanni Giannini e dal sempre verde Mario Loizzo.

I grillini, in solitaria,sino alla morte con la Laricchia.

Ma non finisce qui.

L’immagine di copertina è tratta dal profilo Facebook di Fratelli d’Italia Casamassima.

Commenti

commenti

Leave a Reply