Loading

M5S: il sindaco e i candidati all’opera. La lista per le amministrative del 10 giugno.

Neanche il 1° Maggio, giorno della disoccupazione dilagante che festeggia quei pochi che un lavoro spesso precario hanno e che a casa non fanno ritorno perché la vita ci lasciano, ferma il candidato sindaco Antonello Caravella del Movimento 5 Stelle di Casamassima che con i soliti guanti, le solite bustarelle colorate, riempie, insieme ai suoi prodi grillini, quei bidoni messi a disposizione con i rifiuti lasciati per strada in quei pochissimi spazi verdi non toccati ancora dalle Giovani Marmotte guidate dall’altro candidato sindaco Giuseppe Nitti. Ed è stata la zona alle spalle dell’Hangar Pub, quella vicina allo Sgambatoio per cani di via Taranto messa su in fretta e furia dall’ex sindaco Vito Cessa, ad essere interessata dalle operazioni di pulizia.

Nel frattempo, il Movimento Pentastellato sabato scorso, alla presenza di Raimondo Innamorato, sindaco 5 Stelle di Noicattaro, aveva reso noti i nomi dei candidati consiglieri alle prossime amministrative del 10 giugno.

Al sindaco di Noicattaro, però, nonostante l’autocompiacimento naturale e logico, nessuno, tra oriundi, indigeni e forestieri, ha avuto l’ardire di chiedergli numi intorno alla strana autorizzazione concessa da Emiliano, Presidente della Regione Puglia in carico al Partito Democratico, sull’apertura di un nuovo “alberghiero” in deroga alle norme che tutti gli altri comuni dell’intera regione hanno rispettato. E’ fresca la fondata polemica sollevata da Giusy Caldararo, ex assessore al Comune di Turi di cui vi abbiamo informato.

(Per leggerne i dettagli clicca qui).

Avremmo voluto che Innamorato avesse avuto anche la possibilità di dissipare i dubbi che da più parti vengono sollevati e che lo “coinvolgerebbero” in un “accordo politico poco trasparente” con il PD di Emiliano. Nel frattempo l’alberghiero di Casamassima, non esente da problematiche, dovrà da oggi fare i conti anche con quello di Noicattaro, al cui vertice c’è proprio Innamorato, del M5S.

Questa la lista (10 uomini e 5 donne) del Movimento 5 Stelle con Antonello Caravella candidato sindaco al Comune di Casamassima:

Alessandro De Carne, operaio;

Francesca Tamma, impiegata in uno studio notarile;

Maurizio Onorato, elettrotecnico;

Gaetano detto Nino Caputo, bancario;

Tina Di Giovanni, orafa;

Valeria Buccioli, casalinga;

Vito Squeo, rappresentante;

Lorenzo De Giglio, impiegato;

Giuseppe Marotti, impiegato;

Antonella Schiavone, impiegata;

Alessandro Lovreglio, studente;

Mariantonietta Sansolino, studentessa;

Francesco Fiorino, studente;

Giuseppe Patrono, imprenditore;

Francesco Bracale, operaio.

Conoscerne l’età di ognuno è impresa impossibile.

 

 

Commenti

commenti

Leave a Reply